Sicilia | Marina di Modica
Veraclub Modica Beach Resort

Una bellezza accarezzata dalle acque più limpide del Mediterraneo.

Milletrentanove chilometri di spiaggia, una ricchezza inesauribile di odori, sapori, cultura e arte, la più estesa isola del Mediterraneo. Ecco la Sicilia, mai uguale, sempre emozionante, così piena di fascino da lasciare in tutti i suoi visitatori sensazioni indimenticabili. Una terra piena di suggestioni, di luce e di colori che disegnano un mondo di bellezza senza tempo. Una bellezza accarezzata dalle acque più limpide del mediterraneo.

 

Venite con noi nella culla della cultura, all’incrocio di tutte le rotte mediterranee percorse nei millenni da fenici, greci, romani, saraceni, normanni, aragonesi… i popoli che hanno conquistato, amato e costruito in questa splendida terra di Sicilia sono tantissimi, e ognuno ha lasciato qui vestigia e memorie profondamente radicate nel territorio e nell’anima di questo popolo davvero straordinario che è la Gente di Sicilia. Il Veraclub Modica Beach Resort è qui, affacciato sulla costa sud orientale dell’Isola e in piena mappa del Barocco Siciliano.
Una struttura accogliente ed elegante, con i servizi principali direttamente affacciati sul mare e ricca di ambienti raffinati e confortevoli che renderanno ancor più piacevole il vostro soggiorno. Quando poi la Formula Club Veratour si sposa con la proverbiale ospitalità sicula, con i prodotti e la cucina di questo mare e di questa terra, beh, resta poco da dire, se non godersi la vacanza e provare – perché no? – a mettersi sulle tracce del leggendario e simpaticissimo commissario Montalbano che proprio da queste parti vive e lavora.
Località, Marina di Modica. Dista circa 122 km dall’aeroporto di Catania e 60 km dall’aeroporto di Comiso.

“Quattro stelle sono anche poche”: questo il commento unanime di Andrea Castelli, Veronica Astolfi e Ornella Caciagli che erano con me a Marina di Modica. Abbiamo quindi davvero messo le mani su un bel gioiellino e dopo averlo visto comprendo meglio la definizione data da Stefano Pompili in riunione vendite: “il Suneva della Sicilia”. Il tempo purtroppo è stato inclemente, in una terra dove la luce rappresenta la prima bellezza, quindi poco l’abbiamo vista riflessa nel mare e sulla pietra ocra delle città barocche, sulle campagne e sui muretti scelti come location del Commissario Montalbano, sul design bianco e moderno del nuovo Veraclub estate 2020 che ha sicuramente nello stile minimalista e nell’appeal degli spazi comuni il suo primo valore.

 Il Modica Beach Resort è un Veraclub dominato dal gusto e dal design: in ogni angolo moderno, bianco, minimalista, luminoso, seducente. Apprezzerete anche le semplici maioliche, sgabelli, vetrate, faretti, panchine, gazebo e i motivi del corallo disegnati sulle pareti di tutte le camere.

Quando si arriva (90’ da Catania o 20’ da Comiso) si conosce per primo il blocco centrale, una palazzina che sembra l’architettura di una Expo, col tetto a onda a ricordare la tolda di una nave, i corridoi delle stanze coperti da un lucernario trasparente, resi verdi da palme e olivi e profumati da essenze locali, le panchine che sono archi bianchi in design, la scena sembra uscita da una mostra tipo Biennale di Venezia. L’impressione è anche quella di una Promenade della Royal Caribbean!!

 Qui si trovano la reception e 96 camere.

La reception è piccola ma curatissima, in quello che oggi si chiama stile shabby chic, ovvero colori pastello con prevalenza di bianco e azzurro, le tonalità calde del legno, vetrate trasparenti, divanetti in tessuto, ceramiche con la testa di moro di Caltagirone, corner assistenza munito anche di piccola libreria e Tea & Coffee set e qualche mazzo di carte e gioco da tavolo.

Le camere hanno il tipico odore del bello e del nuovo, appena un anno di vita, tv a schermo piatto, lampade che emanano una luce soffusa, il corallo stilizzato come motivo estetico sulle pareti, lettone comodo, un bagno modernissimo, un armadio essenziale senza sportelli (è un vano con stampelle) ma con due ampi cassettoni, una vista che forse è il punto debole perché si vedono francobolli di verde e di mare ma soprattutto siamo in mezzo a una piccola zona residenziale, in leggera seconda fila rispetto alla spiaggia. Vi assicuro però che per il comfort delle camere stesse non ci penserete. Nel piano -1 della palazzina si trovano i locali della Spa (vari pacchetti massaggi e relax, zona umida con sauna e docce emozionali) e un garage privato a pagamento.

 Si attraversa un piccolo slargo e si entra nella seconda, grandissima, magnifica parte del complesso, quella che dà direttamente sulla spiaggia di Marina di Modica il cui centro, pieno di localini, si raggiunge facilmente a piedi sia via spiaggia che via strada.

Guardando il mare, sulla sinistra c’è l’area della piscina, vasca grande, piacevole per nuotare e per rilassarsi perché un po’ decentrata, lettini comodi in mezzo al prato, atmosfera elegante.

Al centro troviamo ancora un grande giardino con divani bianchi e blu sparsi ovunque, prato all’inglese e blocco delle 15 camere chalet di cui 4 comunicanti. Al momento non sappiamo di supplementi riguardo queste camere ma sono senz’altro il blocco più “dentro” il Veraclub e hanno le caratteristiche moderne delle altre. Non mancano triple e quadruple anche se per queste ultime si fanno preferire i due letti aggiunti piuttosto che il divano letto apribile in altezza fino a diventare un piccolo letto a castello.

 Sulla destra si sviluppa invece la parte di villaggio che ospita la sala conferenze (180 posti a platea almeno, l’intero complesso è perfetto per gli incentives), il ristorante e il bar centrale. Ecco il ristorante forse è un po’ asettico, nel senso che sembra una propaggine della sala conferenze da cui è diviso da alcuni pannelli. Ci vorrebbero degli elementi decorativi, quadri colorati come grandi foto in bianco e nero della tradizione siciliana non saprei, ma qualcosa io lo aggiungerei. E’ importante comunque sapere che la sala ristorante sarà oggetto di lavori perché bisogna creare la zona buffet e la pasta e grill station, per cui forse questa sarà l’occasione di ripensarla un po’ a livello di gusto estetico. Inoltre non va mai dimenticato che gran parte degli ospiti mangerà fuori sulla terrazza panoramica, per cui il plus di una bella location per i pasti è assolutamente garantito. A livello di ricette tipiche in due giorni abbiamo assaggiato pasta alla norma e col pescespada, caponate di melanzane, cous cous di gamberi, tempure di verdure, fagottini panati di lonza, cernia alla messinese e tutto l’ampio repertorio della pasticceria siciliana. Segnali più che positivi in attesa dello Sgobba’s Style. Colazioni molto ricche, sia nella parte dolce che in quella salata che in quella salutista. Mi pare di aver capito che la formula di pensione sarà in soft all inclusive.

 Il bar centrale è uno dei fiori all’occhiello del complesso grazie alle sue pareti di maioliche bianche e rosse che ricordano gli azulejos di Lisbona, grazie al suo bancone in design dove si gustano ottimi liquori e cocktails, grazie alla presenza di alti sgabelli, tavolini azzurri, piante, vetrate, il carretto dei gelati, il mini cigar bar: tutto molto, molto bello.

 Oltre il bar si sviluppa tutta protesa verso la spiaggia e il mare una terrazza enorme in parquet di legno chiaro che oggi presenta varie aree relax, punti panoramici per foto sulle dune e verso il mare, le solite panchine bianche e moderniste, salottini da esterno, sedie rosse che animano la scena, gazebo con vele bianche. Qui oppure sulla terrazza sopra il ristorante potrebbe sorgere il futuro teatro, una cosa raccolta non enorme, sopra il ristorante potremmo sistemare anche un gazebo per l’outdoor cycling. Qui oppure in mezzo al prato potrebbe sorgere la casetta del Miniclub, il direttore mi ha parlato dell’ipotesi di un gazebo semichiuso da vetrate trasparenti: potrebbe essere una bella idea per i bambini. La parte più intima e panoramica della terrazza si chiama Terrazza Montalbano ovviamente e potrebbe essere riservata a cene di gala.

 Dalla terrazza con una passerella di 100 metri in legno in leggera discesa si scavalca la duna e si arriva al mare: tragitto molto facile. Il mare non è difficile per noi descriverlo perché ricorda quello del Veraclub Donnalucata, con la spiaggia tendente al rossiccio e il mare di colore blu e di aspetto naturale e selvaggio. Non siamo a San Vito Lo Capo o in Costa Rey come colori delle acque ma sono comunque acque limpide e belle. Nell’area di nostra pertinenza ci saranno ombrelloni e lettini e un chiosco-bar, difficile al momento prevedere una Casa Vela, si farà invece un’area di Beach Sport.

 Chiudo con una nota sull’illuminazione notturna: regala le ultime note poetiche al villaggio.

  Servizi
Ristorante a buffet con ampia veranda all’aperto e vista sul mare, bar e chiosco-bar sulla spiaggia. Piscina con acqua salata attrezzata con ombrelloni e lettini gratuiti fino ad esaurimento, sala conferenze. A pagamento, centro benessere con sauna, doccia finlandese, docce emozionali, bagno turco, angolo relax e tisaneria, massaggi e trattamenti estetici vari. Wi-fi: collegamento gratuito nelle aree comuni e nelle camere. Carte di credito accettate: Visa, Mastercard e Diners.

La Spiaggia
La spiaggia privata di sabbia fine dista circa 150 metri dalla zona reception, mentre i servizi principali del resort sono situati direttamente su un’ampia zona verde che si affaccia sul mare e sulla spiaggia stessa. Servizio ombrelloni e lettini ad uso gratuito* ed esclusivo degli ospiti del Veraclub; teli mare gratuiti, previo deposito cauzionale. *Ad eccezione della prima e seconda fila su richiesta e a pagamento.

Le camere
Le 111 camere sono dislocate in due edifici e si distinguono in Standard e Chalet. Le Standard si trovano tutte nell’edificio principale, dove troviamo anche la reception e la SPA, mentre le camere Chalet si trovano nel secondo edificio del resort, separato da quello principale da un attraversamento pedonale e con accesso diretto alla zona piscina, alla spiaggia e ai servizi principali.

La ristorazione
La Formula Club del Veraclub Modica Beach Resort comprende:

  • Pasti: prima colazione, pranzo e cena a buffet serviti presso il ristorante del Veraclub; cena tipica siciliana una volta a settimana. Alimenti per celiaci: disponibili prodotti base, generalmente pane, pasta e un tipo di dolce per la colazione. È richiesta la segnalazione al momento della prenotazione.
  • Bevande (a dispenser o servite): Acqua, vino, birra e soft drink inclusi ai pasti.

Lo sport
Beach tennis, beach volley, aquagym, bocce e ping-pong.

L’animazione
Animazione nel pieno rispetto della privacy e del relax, con giochi, tornei, attività sportive e ricreative durante il giorno, piano bar e intrattenimento serale (musical, giochi, cabaret e commedie).

Bambini
Superminiclub per bambini 3-11 anni dotato di un’area giochi all’aperto e un locale per lo svolgimento delle attività ludiche e ricreative.
Nel ristorante è prevista una zona riservata per tutti i piccoli ospiti.

  • Supergang – Discipline sportive, superminishow, coloriamo con le cannucce, ball painting, caccia alla Pantera Vera, avventure colorate, giochi in spiaggia, Pantera Park, glamour party, giochi di teatro e babydance.
  • Superkid – Discipline sportive, laboratorio cucina, ball painting, a spasso con il Mago, caccia alla Pantera vera, avventure colorate, laboratorio ecologico, giochi in spiaggia, superminishow, glamour party, giochi di teatro e baby dance.

 Le possibili escursioni

Dopo un anno di pausa col VeraResort Falconara spostato più a ovest torniamo nelle zone e nelle scene abitate per tanti anni da Veratour, quelle del ragusano, della meravigliosa, luminosa, accecante, elegante Sicilia barocca, che si potrà scoprire tra lente passeggiate, scorci artistici di valore assoluto, degustazioni enogastronomiche indimenticabili: parliamo di tutta la luce e tutta la bellezza di Modica che è una città presepe, arrampicata in collina e con due chiese magnifiche oltre che famosa per la tradizione della cioccolata; di Scicli che ha in un pugno di vie tante opere d’arte; di Ragusa Ibla che sorge pittoresca su uno sperone di roccia con lo sguardo che indugia sulle cupole o sui burroni sottostanti; di Noto col suo corso che sembra un palcoscenico teatrale, le sue granite di mandorla e gelso e i balconi più belli della Sicilia e forse d’Italia. Senza trascurare le location rese famose dai romanzi e dalla serie tv di Montalbano oppure la riserva naturale di Vendicari, la piazza irregolare di Ortigia (Siracusa vecchia) resa indimenticabile dalla camminata di Monica Bellucci in Malena…, il mare di Pachino e Capo Passero o la piazzetta assolata di Marzanemi con la sua tonnara abbandonata dove Salvatores ha girato il film “Sud”. Ovviamente il tutto col contorno di pistacchi e cannoli, arancini, pescespada e passiti.

Una Sicilia bella e gentile insomma e se uno vuole si spinge fino alla celebre scalinata e alle ceramiche di Caltagirone che raccontano la tragica storia d’amore tra una ragazza locale e un moro, ai mosaici romani delle ville di Piazza Armerina, alla scenografica scogliera bianca della Scala dei Turchi e alla Valle dei Templi di Agrigento. Più a nord ovviamente Catania, Taormina, l’Etna, volendo un viaggio da due settimane favolose.